Raccolta firme per indire un referendum sull'annessione della Sicilia agli USA firma ora

Salve a tutti, sono il promotore, insieme ad alcuni amici, di quest'iniziativa.

La nostra non è una provocazione, come invece potrebbe sembrare, bensì rappresenta una possibile rinascita, non solo culturale, ma anche sociale ed economica.

Viviamo in un "Paese" europeo dove non vengono riconosciuti neanche i diritti di assistenza alle coppie di fatto; Siamo in una Nazione (se è possibile chiamarla tale) in cui veniamo quotidianamente surclassati non solo dalle eccessive tasse, ma anche da insulti provocatori provenienti dal Nord di questo "Paese dei balocchi", venendo accusati di essere gli esportatori della malavita organizzata.

Vi sembra questa l'Italia unita che sognavano i nostri padri fondatori? Ebbene io, come noi promotori, non crediamo più alle favole e per questo speriamo che, unendo le nostre ambizioni, riusciremo ad ottenere dei buoni risultai grazie al vostro sostegno.

La nostra bellissima isola ha millenni di rinomata cultura, da Pirandello a Verga, per poi passare a Camilleri, senza dimenticare il matematico Archimede da Siracusa.

Si potrebbe fare un elenco infinito, ma ci soffermeremo solo sui personaggi chiave della nostra Regione.

Torniamo a noi... L'iniziativa è nata quest'anno, da un gruppo di giovani amici volenterosi che credono sia un'opportunità, per la nostra Sicilia, entrare a far parte di una realtà nella quale saremmo ottimi competitors con gli altri Stati USA.

Le motivazioni che ci hanno portato ad attuare una raccolta firme per questa campagna sono molteplici, ore ve le elencherò:

MOTIVI STORICI: La Sicilia è da sempre stato un territorio caratterizzato da forti flussi migratori, oggi provenienti in gran parte dall'Africa e dall'Est Europa, ma non dimentichiamo che in passato, quando le due grandi guerre mondiali distrussero le speranze di quei contadini e piccoli artigiani siciliani, pure i nostri avi furono costretti ad emigrare per sfamare le proprie famiglie, lasciando questa bellissima terra ricca di risorse e ricordi.

Molti di loro si trasferirono negli States proprio nella speranza di trovare condizioni di vita più agiate.

Dopo i primi periodi difficile di ambientazione, i nostri antenati riuscirono a trovare alcuni impieghi e, con il tempo, assunsero ruoli dirigenziali in aziende di un certo prestigio internazionale. Fù così che si stabilizzarono moltissime comunità italiane, provenienti in gran parte dal meriodione, iniziando ad esportare le nostre migliori qualità (dalle specialità culinarie alla lingua).

Potendo osservare alcune stime, notiamo che sono circa 18 milioni gli americani di origine italiana e che circa 1 milione di loro parla correttamente l'italiano.. Le zone con forte densità italiana sono gli Stati di: New York, New Jersey, Connecticut, Rhode Island, Vermont e Pannsylvania.

Facendo riferimento al periodo successivo alla fine della seconda guerra mondiale, nel 1944, il Partito della Ricostruzione, che al tempo sosteneva di annoverare oltre 40.000 iscritti, svolse una campagna per l'annessione della Sicilia agli Stati Uniti. L'isola sarebbe comunque stata il 49° Stato, in quanto non ancora avvenuta l'annessione di Alaska ed Hawaii.

MOTIVI POLITICI E SOCIALI: La politica statunitense è sicuramente molto più avanzata della nostra (dal finanziamento pubblico alle truffe di democrazia), che tra l'altro fà ridere tutto il mondo per quante volte siamo tornati alle urne in poco più di 10 anni.

Per motivazioni sociali intendiamo:

-Vivere in una società realmente multiculturale, nella quale è possibile confrontarsi in modo pacifico

-Vivere in una Nazione dove la qualità di vita è superiore

-Vivere in un Paese in cui vi sono maggiori opportunità di lavoro e possibilità di intraprendere una vera carriera.

-La presenza di una moltitudine di tipologia lavorative

-Retribuzioni più congrue rispetto al lavoro effettuato

-Un motivo in più per perfezionare la lingua inglese, utile per lo sviluppo e gli scambi internazionali

-Negli USA esiste, da tempo, una storia culturale del rispetto individuale, garantendo piena civiltà

-Negli States i servizi pubblici funzionano realmente, mentre la burocrazia è sempre più ridotta ai minimi termini.

-Facendo della Sicilia il 51° Stato americano, diverremmo legalmente cittadini statunitensi, evitando così problemi con il visto (la carta di riconoscimento e controlli vari) per i nostri corregionali che hanno legami familiari con cittadini USA, ritornando così alle motivazioni storiche, che tengo sempre a ricordare.

Persino l'articolo 4 (III sezione) della Costituzione degli Stati Uniti prevede il potere del Congresso di ammettere nuovi Stati nell'Unione ed esso sarà annesso all'Unione godendo della protezione militare e civile del Governo Federale in cambio del << full faith and credit>> (piena fiducia e credito).

Lo sò che non saranno queste semplici parole a convincervi di sostenere quest'iniziativa, ma è un dato di fatto che la Sicilia è da sempre stata colonia, basti pensare che sul nostro territorio abbiamo le basi militari di Comiso (Base di Noto) e Sigonella (vicino Catania), ed è anche stata sempre aperta a varie culture in un contesto di multiculturalismo.

Qualora decidiate di sostenere quest'iniziativa, vi invito a dare il vostro supporto con la firma, perchè solo con l'unione si fà la forza!

Fate firmare anche i vostri amici di facebook ed altre reti social,  per fare questo condividi il link di questa pagina.

A nome di tutto il nostro staff, vi ringrazio per la gentile attenzione.

 

 

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
26 / 500000

Firme Recenti

Ernesto AmbrogioDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
Regione Siciliana

Sostenitori ufficiali della petizione:
Ernesto Ambrogio ed un gruppo di amici

Tags

1944, indire, referendum, sicilia, usa

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets