Proposta per una radicale riforma fiscale che - in ossequio a quanto previsto dall’art. 53 della Costituzione Italiana - riduca il fenomeno della evasione/elusione fiscale e ristabilisca il concetto di “equità” firma ora

Reperire risorse finanziarie occulte, alleggerire il peso fiscale e ristabilire un accettabile livello di equità sono alla base di una improcrastinabile riforma del fisco concepita come sistema che, alimentato dal reciproco interesse delle parti interessate, comprenda tutti coloro che interagiscono nel processo, ovvero:
il Contribuente che desidera un sensibile alleggerimento del peso fiscale ed una più equa redistribuzione dell’imposizione;
lo Stato che deve garantire il rispetto di quanto disposto con l’art. 53 della Costituzione relativamente alla capacità contributiva ed alla progressività del sistema tributario.
Il progetto di riforma fiscale (denominato “Atlantis”) si pone prioritariamente l’obiettivo di proporre una radicale riforma fiscale dove il “cittadino” (consumatore finale) venga sollecitato - in quanto direttamente interessato - a favorire l’emersione dei reali volumi delle transazioni commerciali e quindi della relativa “tracciabilità” a prescindere dall’entità della spesa e dalla modalità di pagamento.

Il progetto di riforma del sistema fiscale proposto si basa su nuove regole (il Patto) di comportamento che impegnano reciprocamente Cittadino e Stato.
Lo Stato si impegna a realizzare un sistema automatizzato di rilevazione analitica di tutte le transazioni relative all’acquisto/cessione di beni e/o prestazione di servizi che concorrono alla determinazione delle basi fiscalmente imponibili, imperniato sulla collaborazione attiva di ciascun cittadino;
Il Cittadino si impegna a collaborare con lo Stato prodigandosi affinché il sistema di rilevazione analitico realizzato sia correttamente e puntualmente alimentato nel momento stesso in cui si realizza l’evento di acquisto/cessione di beni e/o di prestazione di servizi;
Lo Stato si impegna a riconoscere a ciascun Cittadino (più precisamente il nucleo familiare di cui lo stesso fa parte) una detrazione fiscale calcolata sulla base dell’incremento annuo del gettito fiscale rispetto al “sommerso” stimato, al netto di eventuali margini trattenuti dall’erario;
La detrazione verrà calcolata proporzionalmente alla spesa media annuale di ciascun nucleo familiare rilevata sulla base del campione osservato dall’Istat. La detrazione non potrà essere superiore al limite di spesa media mensile di ciascuna tipologia familiare.

Il “patto” introduce regole comportamentali che sono alla base del progetto:

Ciascun esercente attività commerciale, libero professionista, artigiano, società ed Amministrazione Pubblica, deve essere dotato di dispositivi elettronici idonei alla trasmissione in “rete” (in condizioni di “online” ed “offline”) di ciascun acquisto/cessione di beni e/o prestazioni di servizio da chiunque effettuati;
Gli apparati periferici destinati alla registrazione e trasmissione telematica di acquisto/cessione di beni e/o prestazioni di servizio, dovranno essere dotati di lettore di “strip magnetica”, “microchip” lettori di codici a barre, collegati in rete fissa o wireless ed in grado di emettere e memorizzare “scontrini fiscali” anche in condizioni di momentanea mancanza di linea (offline);
I mezzi elettronici di pagamento e tutti i documenti di identità personale di nuovo formato (ovvero dotati di “strip magnetica” e/o di microchip) devono contenere i dati relativi al codice fiscale e/o partita Iva dell’intestatario (persona fisica e/o persona giuridica). Nelle more dell’adeguamento dei citati documenti si potrà utilizzare il Codice Fiscale e/o la Tessera Sanitaria;
Qualsiasi transazione commerciale che abbia come oggetto l’acquisto/cessione di beni e/o prestazioni di servizio, deve produrre uno scontrino fiscale emesso a seguito di transazione elettronica (in condizioni di “online” e/o “offline”) a prescindere dall’importo e dalla modalità del pagamento (contanti, assegni, bancomat, carta di credito, bonifico bancario/postale);
lo scontrino fiscale rappresenta l’unico documento che attesta l’avvenuta registrazione di un acquisto/cessione di beni e/o prestazioni di servizio e pertanto deve essere sempre emesso e, nel caso di emissione di fattura, allegato alla stessa;
Sono ammesse al beneficio della detrazione o della deduzione solo le spese documentate che risultino corredate da scontrino fiscale.
La Ricevuta fiscale viene abolita e la Fattura, qualora richiesta, viene assimilata all’attuale Bolla di Accompagnamento e pertanto deve contenere tutti gli elementi previsti dalle norme in materia di controllo sui beni viaggianti.
Il processo di rilevazione

Nel dettaglio il processo prevede le seguenti macrofasi operative:

Cattura dati: ciascun evento fiscalmente rilevante (acquisto/cessione di beni e/o prestazioni di servizio) effettuato con qualsiasi forma di pagamento (contanti, assegni, bancomat, carta di credito, bonifico bancario/postale) attraverso la registrazione elettronica che produce uno scontrino fiscale, trasmette, all’Agenzia delle Entrate, i dati di dettaglio relativi al Codice Fiscale/partita Iva di colui che cede beni/eroga prestazioni di servizio, la data, l’importo ed il Codice Fiscale/partita Iva di colui che acquista beni o utilizza prestazioni di servizi;
Archiviazione dati: il sistema informativo/informatico appositamente predisposto dall’Agenzia delle Entrate, effettuati controlli formali sulla regolarità dei dati trasmessi, provvede alla relativa memorizzazione analitica (per ciascun CF e Partita Iva) degli stessi in un archivio transitorio;
Produzione report: l’Agenzia delle Entrate, con cadenza mensile, produce ed invia, a ciascun CF e/o Titolare di Partita Iva elaborati di sintesi e di dettaglio relativi ai movimenti memorizzati;
Gestione anomalie: ciascun contribuente effettua verifiche di corrispondenza dei dati registrati con le proprie evidenze contabili (scontrini) e segnala all’Agenzia delle Entrate le eventuali anomalie rilevate. L’Agenzia apporta i necessari correttivi;
Determinazione volumi: al termine di ciascun anno, l’Agenzia delle Entrate produce i report relativi ai consumi (per ciascuna tipologia di contribuenti), il volume d’affari rilevato e le spese di gestione sostenute.
Nota:
Al fine di rendere più semplice ed immediata la comprensione dei concetti che sono alla base della presente proposta è possibile consultare il sito web “www.riformafiscale.com” dove si può scaricare il documento di analisi, scaricare il foglio elettronico per effettuare simulazioni e visualizzare le seguenti videoclip che faciliteranno la comprensione dell’effettiva portata della riforma proposta:
Contesto e Obiettivi (min. 7,12);
Il Patto e le Regole (min. 4,26);
Il Processo di Rilevazione (min. 2,59);
I Criteri (min. 2,37);
I risultati attesi (min. 2,48)

Le firme raccolte saranno presentate al Presidente del Consiglio dei Ministri e del mninistro del Tesoro "pro-tempore"

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
26 / 10000000

Firme Recenti

Tags

atlantis, equità fiscale, evasione fiscale, fisco, riforma fiscale

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets