NO ALLA NEGAZIONE DEI DIRITTI DELLO STUDENTE! firma ora

Molti studenti della nostra scuola si sono lamentati che i nostri diritti non vengono rispettati firmate e se volete scrivete cosa non vi è stato riconosciuto! qui di seguito i diritti di ognuno:
1. La comunità scolastica


1.1 La vita della comunità scolastica si basa sui valori della libertà di opinione ed espressione, della libertà religiosa, del rispetto reciproco di tutte le persone che la compongono, quale che sia la loro età e la loro condizione, nel ripudio di tutte le barriere ideologiche, sociali e culturali.
1.2 Nel rispetto delle persone sono compresi la tutela della riservatezza, il diritto all'informazione preventiva sui fatti e sulle regole riguardanti la vita della scuola, la solidarietà e la cortesia nei rapporti reciproci.
1.3 Le attività didattiche, interattive e complementari sono organizzate secondo tempi e modalità che rispettino i ritmi di apprendimento e di vita degli studenti.
1.4 E' comune responsabilità degli studenti e degli insegnanti rendere gradevole l'ambiente scolastico e averne cura come importante fattore di qualità della vita della scuola.
1.5 L'esercizio dei diritti e il rispetto dei doveri all'interno della scuola rappresentano momenti di educazione alla cittadinanza.
1.6 Gli studenti sono tenuti ad avere nei confronti del capo di istituto, dei docenti, del personale tutto della scuola e dei compagni lo stesso rispetto che chiedono per se stessi.
1.7 I provvedimenti disciplinari hanno sempre finalità educativa; tendono al rafforzamento del senso di responsabilità ed al ripristino di rapporti corretti all'interno della comunità scolastica.

2. Principi generali della formazione


2.1 Lo studente ha diritto a una formazione culturale e professionale qualificata e pluralista che rispetti e valorizzi l'identità di ciascuno e favorisca uno sviluppo libero e armonico della personalità, una serena consapevolezza del proprio corpo, un equilibrato rapporto con la natura e con l'ambiente.
2.2 Lo studente ha diritto ad una offerta formativa in linea con l'evoluzione delle conoscenze.
2.3 Lo studente ha diritto ad una adeguata educazione civica, che comprenda la conoscenza delle regole fondamentali della convivenza civile, dell'organizzazione dello Stato, dei diritti e doveri dei cittadini.

3. La formazione individuale


3.1 Il diritto degli studenti all'apprendimento è garantito dalla scuola con un corretto orientamento; con un insegnamento volto alla trasmissione ed all'elaborazione di conoscenze, all'acquisizione di capacità critica e di un metodo di studio e di ricerca; con un'organizzazione della didattica intesa a favorire lo sviluppo di autonome abilità; con l'educazione motoria e sportiva nel rispetto delle attitudini di ognuno; con l'apertura al mondo del lavoro.
3.2 Il diritto all'apprendimento comprende la possibilità di vedere valorizzate le inclinazioni personali, di formulare richieste e di sviluppare temi liberamente scelti; di godere di una sufficiente continuità didattica; di ricevere il necessario aiuto e un insegnamento personalizzato, con particolare attenzione ai casi di ritardi e di difficoltà.
Nel diritto all'apprendimento rientra anche il diritto a ricevere risposte sui temi dello sviluppo corporeo, sessuale e psico-affettivo.

4. Partecipazione al percorso formativo


4.1 Gli studenti sono tenuti a frequentare regolarmente i corsi, ad assolvere assiduamente agli impegni di studio, a partecipare alla vita della scuola.
4.2 Nel quadro della collaborazione tra le componenti scolastiche per la definizione del progetto educativo, gli studenti sono chiamati ad esprimere proposte e orientamenti in ordine alla programmazione didattica, ai principi ai quali debbono essere ispirati i criteri della valutazione, alla scelta dei libri e del materiale didattico. Gli studenti possono chiedere il riesame di decisioni già assunte dai docenti.
4.3 La scuola prevede periodici momenti di valutazione del percorso didattico della classe, ai quali sono chiamati a partecipare anche gli studenti, nel rispetto della libertà di insegnamento.
4.4 La valutazione delle prove scritte ed orali in corso d'anno ha il senso di attivare un processo di autovalutazione che conduca lo studente ad individuare i propri punti di forza e di debolezza e a migliorare il proprio rendimento. La valutazione deve pertanto essere quanto più possibile immediata e motivata. La data e le modalità delle prove scritte devono essere comunicate preventivamente agli studenti.

5. Autorganizzazione e consultazione


5.1 La scuola garantisce 11 diritto di riunione e di assemblea degli studenti, a livello di classe, di corso e di istituto.
5.2 La scuola garantisce il diritto di associazione e mette a disposizione degli studenti locali idonei per l'esercizio di tale diritto. Sostiene l'associazionismo studentesco che non sia in contrasto con le finalità educative e favorisce la continuità del legame con gli ex studenti e con le loro associazioni.
5.3 Nei casi in cui una decisione influisca in modo rilevante sull'organizzazione dell'istituto e sull'attività didattica gli studenti, su loro richiesta o per iniziativa del preside, possono essere chiamati ad esprimere la loro opinione mediante una consultazione.

6. Effettività del diritto alla formazione


Al fine di rendere effettivi i diritti di cui sopra la scuola si impegna a porre progressivamente in essere le condizioni per assicurare
a) la disponibilità di un'adeguata strumentazione tecnologica;
b) la salubrità e la sicurezza degli ambienti, che debbono essere adeguati a tutti gli studenti, anche con handicap;
c) servizi di sostegno e promozione della salute e di assistenza psicologica; d) offerte formative aggiuntive e integrative, anche mediante il sostegno di iniziative liberamente assunte dagli studenti e dalle loro associazioni.
6.2 La scuola individua le modalità di utilizzazione delle attrezzature, dei materiali e dei sussidi didattici, anche in orari non curricolari, per lo svolgimento di attività complementari e integrative.
6.3 Gli studenti sono tenuti a rispettare le modalità di utilizzazione di strutture, macchinari e sussidi didattici individuate dalla scuola e a comportarsi in modo da non arrecare danni al patrimonio della scuola.

7. Disposizioni finali


7.1 I principi del presente Statuto trovano concreta attuazione nei regolamenti delle scuole e nella carta dei servizi, che individuano gli organi competenti e le modalità necessarie per assicurarne il rispetto.
7.2 I regolamenti delle scuole e la carta dei servizi sono adottati previa consultazione degli studenti.
7.3 Del presente Statuto, nonché dei documenti fondamentali di ogni singola scuola, è fornita copia agli studenti all'atto dell'iscrizione.
7.4 Contro le violazioni del presente Statuto, qualsiasi appartenente alla comunità scolastica può rivolgersi, entro trenta giorni, a un apposito organismo composto dal Provveditore o da un suo delegato, che lo presiede, e da due ispettori tecnici. Tale organismo potrà acquisire tutte le informazioni necessarie e dovrà pronunciarsi entro trenta giorni, esprimendo una valutazione da indirizzare agli organi competenti ad assicurare il rispetto dello Statuto.

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
20 / 100

Firme Recenti

  • 19 maggio 201220. Gioconda Stivala
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 maggio 201219. Asia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201218. Giona Cha
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201217. Adalgisa
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201216. Capitolina Protti
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201215. Marita
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201214. Enea Serrao
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201213. Ugo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201212. Lucrezia Santero
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201211. Candida Piatto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201210. Melissa
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 20129. Samona
    Sottoscrivo questa petizione
  • 10 aprile 20118. Luana Silighini
    Gelmini,Foera di ball x l'assurda riforma che crea disastri
  • 05 aprile 20117. Brittany Bailey
    Fondi diritto all'istruzione pubblica ai meno abbienti -90%
  • 31 marzo 20116. Andrea Kornbluth
    Disabili, migliaia di sentenze contro i tagli della Gelmini
  • 16 marzo 20115. Eoghan Cunningham
    Gelmini a Viale Trastevere la nostra Fukushima
  • 15 marzo 20114. Marica
    Sottoscrivo questa petizione
  • 15 marzo 20113. Francy Massenzio
    Il diritto allo studio nel nostro paese è inesistente.
  • 14 marzo 20112. fabio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 14 marzo 20111. leo leo
    a noi sono stati negati soprattutto i capitoli : 1.1,1.4,7.4

leo leoDa:
Giustizia, diritti e ordine pubblicoIn:
Destinatario petizione:
Preside scuola secondaria di primo Cavour

Sostenitori ufficiali della petizione:
Alunni

Tags

alunni, diritti, ingiustizia, negazione, professori, studenti, violazione

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets