NO alla distruzione del litorale apuo-versiliese. firma ora

Al Presidente della Regione Toscana

in riferimento alle diverse delibere approvate dai Comuni di Carrara e Massa e dalla Regione Toscana circa la costruzione del Porto Turistico alla Foce del fosso Lavello (tra Marina di Carrara e Marina di Massa) e l’ampliamento del Porto commerciale di Marina di Carrara

considerato che tali opere esporrebbero il territorio apuo-versiliese ad un elevato rischio idraulico e idrogeologico, accentuerebbero l’erosione costiera nel comune di Massa e probabilmente fin verso la Versilia (Forte dei Marmi e Marina di Pietrasanta) , congestionerebbero con il traffico indotto il sistema viario già oggi insufficiente, interesserebbero (Porto Turistico) aree oggi destinate alla fruizione turistica balneare (spiaggia della Partaccia) oltre che provocare un’ulteriore inquinamento delle acque destinate alla balneazione, indurrebbero nella fascia costiera antistante e circostante una massiccia cementificazione (strutture turistico - ricettive, negozi, abitazioni, servizi alla nautica, ecc.), sottrarrebbero alla fruizione dei cittadini l’ultimo affaccio al mare libero da edificazioni (Viale da Verrazzano a Marina di Carrara) che potrebbe costituire, una volta riqualificato (passeggiata a mare con area verde ed esplanade) ), un’area di grande valenza turistico - ricreativa
considerato che il Porto commerciale di Marina di Carrara da anni vede calare i propri traffici, il fatturato e gli occupati ed essendo situato su costa bassa e sabbiosa, con bassi fondali e scarsissimi spazi nel retroterra , mai potrà registrare ulteriori sviluppi
tenuto conto che la Regione Toscana ha finanziato il Progetto partecipativo “Porto le mie idee”, ,che sostanzialmente , dopo un’approfondita consultazione della popolazione , ha formulato proposte in linea con quanto sopra esposto
visto che al punto 8 “(Potenziare al massimo il riuso dei volumi edilizi esistenti”) delle sue proposte per uno sviluppo ecosostenibile della Toscana (“Idee per la Toscana”) ha affermato : “Occorre contenere il consumo del suolo e invertire il processo di sviluppo disordinato degli insediamenti urbani (noto anche come sprawling), dando nuove linee di indirizzo per la pianificazione urbanistica e territoriale volte alla costruzione di nuovi spazi pubblici come incubatori di socialità e a impedire la formazione di “ghetti” “
i sottoscritti , preoccupati per le sorti di un tratto di litorale di valore storico, ambientale ed economico unico nel panorama italiano e tra i più importanti turisticamente parlando del Mediterraneo , Le chiedono di procedere con tutti gli strumenti che la legislazione urbanistica ed ambientale assegna alla Regione Toscana al fine :
- di riconsiderare l’ubicazione del Porto Turistico di Marina di Carrara e Massa, spostandola dalla Foce del Lavello all’interno del Porto commerciale razionalizzandone gli spazi

- di procedere con il recupero paesaggistico ambientale, finalizzato alla fruizione pubblica, della parte di Viale da Verrazzano posta tra le foci del Carrione e del Lavello a Marina di Carrara

- di non approvare alcun atto o strumento urbanistico che preveda l'ampliamento del Porto
commerciale di Marina di Carrara all'esterno dell’area attualmente occupata ovvero nessuna ulteriore banchina od opera a mare

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
338 / 1000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Riccardo CanesiDa:
Verde e AmbienteIn:
Destinatario petizione:
Presidente della Regione Toscana EnricoRossi

Sostenitori ufficiali della petizione:
Associazione AmareMarina, Legambiente di Carrara e di Massa, Italia Nostra (sezioni apuolunense e Massa-Montignoso), Ageparc

Tags

carrara, distruzione costa, erosione, litorale apuano, massa, porto, porto turistico, speculazione, turismo, versilia

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets