LETTERA APERTA AD ALEMANNO E AL PRESIDENTE DELL'ORDINE DI ROMA firma ora

Il Movimento “Amate l'Architettura" ha inviato una lettera aperta al Sindaco Alemanno, ai 5 Architetti romani incaricati della progettazione dell'area di via Giulia i cui lavori sono stati presentati all'Ara Pacis il 02 febbraio 2011 e al Presidente dell'Ordine degli Architetti di Roma.
Il Movimento esprime il proprio disappunto per le modalità con cui il Sindaco ha incaricato i 7 architetti, 5 dei quali non possono svolgere la libera professione perché docenti a tempo pieno. Si condanna il comportamento dei colleghi architetti che hanno lavorato gratuitamente, contravvenendo al Codice Deontologico. Gli architetti romani ritengono che questo comportamento sia da censurare perché in questi casi si dovrebbe rifiutare la propria prestazione professionale e si dovrebbe invocare il ricorso ad un concorso internazionale aperto a tutti, senza il filtro del fatturato, (non serve il fatturato per avere delle buone idee), dove tutti i colleghi si possano confrontare senza alcuna preclusione. Si fa presente inoltre al Presidente dell'Ordine degli Architetti di Roma Architetto Amedeo Schiattarella che gli Architetti Purini, Cordecschi, Aymonino e Rebecchini sono incompatibili con la libera professione, tale incompatibilità è stata confermata dal Consiglio di Stato (Sez.II pareri n.1074\1990, n.408\1992, n.1010\1994) e dall'Autorità di vigilanza sui Lavori Pubblici, con delibera 179 del 25.6.2002, in relazione agli incarichi per lavori pubblici.

LETTERA APERTA AD ALEMANNO

Spett.le Architetto Aldo Aymonino
Lungotevere De' Cenci, 9
00186 Roma
seste.eng@studioseste.it - info@studioseste.it
fax: +39 06 899 28002

Spett.le Architetto Stefano Cordeschi
Via Garigliano, 72
00198 Roma
scordeschi@uniroma3.it
fax: +39 06 57332940

Spett.le Architetto Paolo Portoghesi
Via Morgi – Monte Menutello
01030 Calcata (Vt)
paoportoghesi@tin.it - paoporto@tim.it
fax 0761/596450

Spett.le Architetto Franco Purini
Via Tagliamento, 55
00198 Roma
franco.purini@virgilio.it - thermes@tin.it
fax 06 85355047

Spett.le Architetto Giuseppe Rebecchini
Via dei Banchi Nuovi, 39
00186 Roma
fax 06 6879152

e p.c.

Spett.le Presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia
Architetto Amedeo Schiattarella
Piazza Manfredo Fanti, 47
00185 Roma
architettiroma@archiworld.it - presidente@architettiroma.it
fax 06 97604561

Egregio Signor Sindaco del Comune di Roma
On. Gianni Alemanno
Piazza del Campidoglio
00186 Roma
sindaco@comune.roma.it


Oggetto: chiarimenti in merito alle dichiarazioni del Sindaco Alemanno rilasciate il giorno 02 febbraio 2011
nell’ambito della presentazione delle proposte per via Giulia.



Gentili architetti e colleghi, mercoledì 02 febbraio 2011, presso l’Ara Pacis, sono stati presentati i
progetti per riempire lo spazio vuoto di via Giulia, noto come l’area de la Moretta.
Il sindaco Gianni Alemanno ha chiuso il convegno affermando: ”sui progetti è previsto un ampio
confronto con i cittadini, in questo caso sono stati coinvolti numerosi architetti che hanno presentato le loro
idee gratuitamente; idee che saranno sottoposte poi a una consultazione popolare. Le proposte degli
architetti e la consultazione popolare costituiranno la base per le linee guida alla gara che sarà fatta dal
concessionario con criteri di trasparenza, per evitare qualsiasi errore operando su un bene unico come il
centro storico di Roma”

Se le affermazioni del Sindaco risultassero veritiere, sarebbe un grave danno per la dignità della professione di
Architetto.
Prestare la propria professionalità gratuitamente serve a certificare, in una situazione nella quale non
è configurabile il fine umanitario (perché non siamo un paese del terzo mondo), che il lavoro dell’Architetto
non ha alcun valore, oltre ad infrangere le norme Deontologiche del nostro Ordine professionale, (Art.34 -
l'iscritto deve evitare ogni forma di illecita concorrenza nei riguardi dei colleghi).
Quanto volte ci siamo sentiti dire dai nostri committenti: “archite’ ma che te devo pagà per sti quattro
schizzi?”
In considerazione di ciò, invitiamo i colleghi a chiarire se davvero abbiano svolto il proprio lavoro in
maniera gratuita e se il Presidente dell’Ordine ritenga corretto l’operato del Sindaco, ovvero la richiesta di
prestazioni gratuite a 7 architetti, per poi far realizzare il tutto all’impresa con criteri di trasparenza tutti da
dimostrare.
Noi crediamo che questo comportamento sia da censurare perché in questi casi si dovrebbe rifiutare la
propria prestazione professionale e si dovrebbe invocare il ricorso ad un concorso internazionale aperto a tutti,
senza il filtro del fatturato, (non serve il fatturato per avere delle buone idee), dove tutti i colleghi si possano
confrontare senza alcuna preclusione.
Infine ricordiamo che, a parte l’architetto Portoghesi che è professore emerito, tutti gli altri colleghi non
sono iscritti presso l’albo degli Architetti ma nell’elenco speciale ex art.11 del D.P.R. 382/1980 in quanto
Docenti a tempo e pertanto non possono svolgere la libera professione. Tale incompatibilità è stata
confermata dal Consiglio di Stato (Sez.II pareri n.1074\1990, n.408\1992, n.1010\1994) e
dall’Autorità di vigilanza sui Lavori Pubblici, con delibera 179 del 25.6.2002, in relazione agli
incarichi per lavori pubblici.

Abbiamo inviato la presente per conoscenza al Presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma, nella speranza
che il Consiglio si occupi finalmente della questione, in caso contrario si potrebbe configurare il reato di
omissione di atti d’ufficio come prevede l'articolo 328 c.p., che sanziona il fatto causato da un pubblico ufficiale
o incaricato di pubblico servizio, che rifiuta indebitamente un atto che per ragioni del suo ufficio deve essere
compiuto.

Inoltre chiediamo sempre al Presidente dell’Ordine se sia mai stato applicato l’art.14 del Codice Deontologico
che prevede:
Art.14 - L'iscritto dipendente o pubblico funzionario, cui sia consentito per legge o per contratto svolgere in
via eccezionale atti di libera professione, fatte salve le specifiche condizioni di incompatibilità fissate dalle
vigenti norme, deve preventivamente inviare a mezzo di raccomandata al proprio Ordine copia della necessaria
autorizzazione ottenuta per ogni singolo incarico.

Se esiste una norma o si fa rispettare o si elimina.

Preghiamo infine il signor Sindaco di Roma di utilizzare gli strumenti idonei a progettare la città, nel rispetto
della libera concorrenza, che non diano adito a meccanismi funzionali alle logiche di scambio, che tanto hanno
già penalizzato la sua amministrazione.

In attesa di un vostro gentile riscontro, vi porgiamo cordiali saluti.

Roma 06/02/2011


“Amate l’Architettura”
Movimento per l’Architettura Contemporanea
www.amatelarchitettura.com
info@amatelarchitettura.com

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
531 / 1000

Firme Recenti

  • 18 May 2012531. Michela
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012530. Flaminia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012529. Plutarco
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012528. Polissena Boeris
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012527. Cassiano Colino
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012526. Tina
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012525. Giliola Bergesio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012524. Quiteria Aloi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012523. Uguccione
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012522. Dalila Avedano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012521. Marilena
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012520. Zabina
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012519. Dionisia Ivoli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 2012518. Rosamunda
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 2012517. Marolo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 2012516. Addo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 2012515. Remondo Kapaj
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 2012514. Irene
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 2012513. Agnese
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 2012512. Andromeda
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 2012511. Erberto Scaletta
    Sottoscrivo questa petizione
  • 12 February 2012510. Silvia Fraccascia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 11 February 2012509. FranGesca Risio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 November 2011508. Valentina Gherardi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 02 August 2011507. luciano bracciani (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 16 June 2011506. Pasquale Panico
    Sottoscrivo questa petizione
  • 05 June 2011505. Antonio Simeone (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

amate larchitetturaDa:
Vita cittadinaIn:
Destinatario petizione:
ARCHITETTI

Tags

alemanno, cordeschi, portoghesi, purini, schiattarella, via giulia

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets