istituzione dellla figura del “Delegato alla lotta alle mafie e alla criminalità organizzata” presso il COmune di Roma firma ora

FIRMA LA PETIZIONE A SOSTEGNO DELLA DELIBERA PRESENTATA DAL PD ROMA




Premesso



che è senza dubbio tra i compiti istituzionali dell’ Amministrazione di Roma Capitale la salvaguardia della civile convivenza e la lotta ad ogni tipo di criminalità;

che da più parti, e sempre più frequentemente, viene segnalato il diffondersi su tutto il territorio nazionale della criminalità organizzata di stampo mafioso e similare;

che, secondo i dati delle Forze dell’ Ordine, nell’ anno 2008, per le sole questioni che attengono le ecomafie nel Lazio sono state accertate 3.151 infrazioni, sono state arrestate o denunciate 3.943 persone e sono stati eseguiti 1.554 sequestri;

che è fuori dubbio che queste attività hanno riguardato e riguardano anche il territorio di Roma Capitale;

che nel Rapporto del maggio 2008, stilato dall’ Osservatorio Tecnico Scientifico per la sicurezza e la legalità della Regione Lazio, viene evidenziato lo stabile insediamento di famiglie criminali della camorra e della ‘ndrangheta in alcuni quartieri della Capitale;



che nel medesimo rapporto viene posta l’ attenzione su l’ interazione esistente tra personaggi di spicco già appartenenti alla banda della Magliana e famiglie della ‘ndrangheta e della camorra;

che la Regione Lazio, grazie alla legge regionale n. 15 dell’ 11 settembre 2008 e alla propria struttura di vigilanza effettua un costante monitoraggio del territorio e attraverso una banca dati si è data l’ obiettivo di conoscere e prevenire il fenomeno;

che la Direzione Antimafia Capitolina tra il luglio 2006 e giugno 2007 ha avviato 143 procedimenti, numero inferiore solo a quelli della Direzione Antimafia di Milano e delle Direzioni Distrettuali Antimafia della Calabria, della Campania e della Sicilia;

che il documento della Direzione Nazionale Antimafia, relativo al periodo 2006-2007 individuava nella nostra regione l’ operare di 61 cosche e denunciava il tentativo di infiltrazioni nella Pubblica Amministrazione;

che esistono nel nostro territorio attività ed infrastrutture che possono attirare l’ interesse e l’ attenzione nefasta della criminalità organizzata;

che nella lotta alla criminalità organizzata, del racket e dell’ usura anche i Comuni possono svolgere un ruolo sostanziale nella denuncia, nel controllo e nella repressione del riciclaggio di capitali;

che in particolare le amministrazioni locali hanno come prerogativa quella di
poter assegnare, a realtà meritevoli che li possano utilizzare per fini sociali al servizio della
comunità, i beni confiscati alla malavita organizzata grazie allo strumento offerto della legge Rognoni-Latorre;

che attraverso queste assegnazioni, facendo diventare dei luoghi di organizzazione del crimine in centri pulsanti e positivi per la comunità cittadina, diviene palese e ben visibile per la cittadinanza l'impegno dell' Amministrazione sulla lotta alla malavita organizzata;

che la cittadinanza romana è notevolmente portata a conoscenza, grazie agli organi di informazione, del dilagare del fenomeno malavitoso ma è al contempo scarsa la reale conoscenza del problema;

che è necessario moltiplicare gli sforzi perchè, come è noto, è proprio nei periodi di crisi che le mafie ingigantiscono in modo esponenziale i loro guadagni;

che la presente proposta è stata sottoposta alla valutazione della competente ........ Commissione Consiliare Permanente la quale, in data, ha espresso parere........................;

che in data.......................il Direttore del Dipartimento ........ ha reso il seguente parere: “Ai sensi e per gli effetti dell’ art. 49 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 si esprime parere......................in ordine alla regolarità tecnica della proposta di deliberazione indicata in oggetto”;

che sul testo originario della proposta in esame è stata svolta, da parte del Segretario Generale, la funzione di assistenza giuridico amministrativa di cui all’ art. 97, 2° comma, del T.U.E.L. approvato con D.lgs. n. 267/2000;

visto lo Statuto del Comune di Roma approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 122 del 17 luglio 2000;
visto il Regolamento del Consiglio Comunale approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 100 del 25 luglio 2002 e sue successive modificazioni e integrazioni;

visto il T.U.E.L. approvato con Decreto Legislativo n. 267 del 18 agosto 2000;





tutto ciò premesso,

l’ ASSEMBLEA CAPITOLINA

delibera di dare indirizzo al Sindaco affinché:

1) venga istituita la figura del “Delegato alla lotta alle mafie e alla criminalità organizzata”;

2) venga istituito e adeguatamente finanziato, con risorse umane ed economiche, un Osservatorio Permanente contro le mafie, che sia di supporto all’ attività del Delegato per la conoscenza e la denuncia dei fenomeni di criminalità organizzata, del racket e dell’ usura, rapportandosi anche con le Associazioni specifiche, e che si occupi, altresì, della gestione, assegnazione e monitoraggio dei beni confiscati alle mafie, in stretta collaborazione con l’ Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati alle Mafie;

3) l’ Amministrazione promuova la realizzazione di un corso di formazione specifico per i Membri dell’ Assemblea Capitolina, dei Consigli dei Municipi, delle rispettive Giunte e per la Dirigenza dell’ Amministrazione.


Presentata dai Membri dell’ Assemblea Capitolina:

Masini Paolo

Marroni Umberto
Rutelli Francesco
Quadrana Gianluca
Azuni Maria Gemma
Alzetta Andrea
Cirinnà Monica
Coratti Mirko
De Luca Athos
Ferrari Alfredo
Ozzimo Daniele
Panecaldo Fabrizio
Pelonzi Antongiulio
Policastro Maurizio
Smedile Francesco
Stampete Antoni
Valeriani Massimiliano
Vigna Salvatore
Zambelli Gianfranco

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
44 / 5000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets