morire di rumori a piancogno provincia di brescia, nella vallecamonica, io sto impazzendo, il motivo?un rumore, invade casa mia,non riescono a trovarne la fonte, cosa mi dice l'assistente sociale, siccome non si trova me lo tengo, non fa niente se mi scoppia la testa, do fuori di matto, nessuno lo sente e me lo tengo, ma non è compito dello stato tutelare il cittadino, e siccome vengo violentata in casa mia, siccome non si vede il problema non esiste per il comune, per la sanità, per la caritas, che si è rifiutata di venire in casa mia a sentire, se questo è il nostro stato, se questo governo così agisce è meglio che muoia,tante scene per il terremoto, ma per i problemi che non si vedono, bè puoi crepare, specie per la caritas, stamattina ho saputo che ogni persona che loro ospitano, la caritas ,prende 40 euro, e poi fa le scene con la pubblicità dell'8,5 x 1000, nulla è cambiato, sono i soliti paolotti che con i soldi di tutti faforiscono i soliti pochi e magari pure ricchi, una chiesa così è meglio sparisca, altra zecca che ci succhia sangue come la politica

Ma la cosa che poi io ritengo importante è questo rumore è diffuso in una vasta zona, e quando non lo sento perchè metto la cuffia per la tv ecc, mi viene mal di testa spengo la cuffia e cosa sento il rumore, che vuol dire, che fa male anche a chi non lo sente ,perchè sono onde basse, cioè ultrasuoni, allora ho chiesto aiuto a legambiente locale, mi ha risposto che ha avvertito il sindaco, e che lui è un volontario, cioè non fa niente, allora?Concludo che noi italiani siamo nella merda nera, cioè ognuno piglia soldi pubblici ,i nostri e poi se ne fotte, questa è la politica d'aoogi, al cittadino fai pagare e godi politico, clero, e associazioni, tutte zecche immonde



questo è il link dove c'è la mia lettera al sindaco

http://blog.libero.it/imbroglipernoi/

il vicesindaco mi risponde nel blog, ma poi non ha fatto niente oltre che ad aoffendermi

Signora Anna Quercia,
non intendo far polemica con Lei perchè conosco molto bene il problema e posso solo immaginare il disagio e la sofferenza che Lei prova per la situazione.
Sono il vicesindaco di Piancogno, pertanto leggendo i suoi sfoghi mi sono sentito tirato in causa quale membro dell'Amministrazione cui Lei riconduce la responsabilità di tutti i suoi guai.
In realtà Lei ben sa che come Comune abbiamo fatto il possibile per, prima, comprendere e poi, pur infruttuosamente, risolvere il problema.
All'inizio abbiamo allertato l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente (ARPA) di Brescia che data la mole delle richieste provenienti dall'intera provincia ci aveva pronosticato più di un anno di attesa per le necessarie prove fonometriche.
A quel punto il Comune si è fatto carico della spesa per commissionare ad un esperto del settore l'indagine necessaria. Il tutto è stato fatto nel rispetto delle normative vigenti e delle strumentazioni scientifiche disponibili, monitorando la sua abitazione di notte e di giorno.
Successivamente, a fronte di richiesta delle forze dell'ordine interessate da Sua denuncia contro ignoti, anche l'ARPA ha dovuto accelerare il proprio intervento ed ha eseguito altre verifiche.
Mi risulterebbe che anche un tecnico da Lei incaricato abbia svolto ulteriori autonome indagini.
Alla fine tutti i tecnici coinvolti hanno accertato che il rumore che la disturba é, come detto nel blog, un rumore a bassa frequenza che soggetti particolarmente sensibili (per svariate ragioni fisiche di cui non sono compertente) sentono in un modo che può diventare intollerabile, mentre la maggioranza della popolazione non lo sente.
Il problema è che nessuno é riuscito a stabilire l'origine di questo rumore, nonostante accertamenti estesi ad impianti, potenzialmente fonte di tal tipo di vibrazioni, presenti sul territorio comunale, ma anche nei Comuni confinanti.
Quanto affermo è in larga parte agli atti dell'Ufficio Tecnico Comunale che per quanto ho potuto appurare, Lei ha avuto spesso modo di interessare al problema e dal cui operato sono conseguite molte delle verifiche che ho sommariamente descritto.
Davvero vorrei capisse che non è questione di parte politica, ma di limiti tecnico scientifici a causa dei quali non otteniamo risposte utili, capaci di dare soluzione al problema.
Obbiettivo che, come Amministrazione saremmo infinitamente felici di raggiungere sia - in primis - per Lei sia perchè non possiamo escludere che detto "rumore" possa essere deleterio anche per i nostri concittadini (e noi stessi che abitiamo in Piancogno) che pur non lo avvertono coscientemente.
Pertanto, ribadendo - per quanto possa servirLe - la solidarietà mia e di tutta l'Amministrazione Comunale sono, contemporaneamente ad assicurarLa che Il Comune di Piancogno rimane disponibile a fare quanto nei propri poteri semmai qualcuno - anche attraverso la magistratura che presumo stia facendo svolgere le opportune ulteriori indagini conoscitive o attraverso questo blog se consultato da qualche esperto (più esperto di quelli fin qui coinvolti) - sappia contribuire alla soluzione.
Cordialmente, Silverio Antonini
Scritto da : silverant62 | 02/08/2010
spett vice sindaco di piancogno, io abito a 500 metri dal comune, avete il mio numero di telefono e poi ho preso un avvocato per fare in modo che possa risolvere il problema, le faccio presente che sono pensionata,ho 61 anni, disabile al 70% con un reddito di 494 euro mensili, questo monolocale l'ho preso con i miei risparmi, altro non posso permettermi, non ho mai chiesto a nessuno la carità, pur avendone bisogno mi arrangio perchè non voglio pesare su nessuno,ho speso per indagini e difese al rumore molesto ben 2500 euro che sono per me un salasso enorme, vuol dire non fare vacanze, niente pizze o caffè fuori casa,le faccio presente che il comune purtroppo è carente, il vostro tecnico da voi pagato 2000 euro, mi è stato detto, ha scritto che il rumore è inquinamento acustico grave, con la probabile fonte di una ditta che voi sapete beniussimo chi è, la sand...che ha messo in funzione due anni fa il forno per tinteggiature di serrande, questo forno parte automaticamente di notte con il timer, per essere in funzione alle varie ore che comincia il lavoro, a volte anche alle 5 del mattino, li ho fotografati e filmati,non che io vogli impedire di lavorare, ma il tecnico da voi pagato ha detto che devono isonorizzare , l'hanno fatto, a chi devo chiedere di fare i controlli se tale ditta ha l'insonorizzazione, il comune che ci sta a fare?Il tecnico ha pure detto che altra fonte è il supermercato che ha impianto vecchio di ventole ecc.
Inoltre voi mi avete detto che c'è il depuratore ecc, io mi chiedo se uno ammazza una persona che fa il comune siccome non è folla non interviene?Io aBITO IN UN CONDOMIONIO vuoto, problematico, dunque non potete avere altre lamentele, non voglio quì approfondire perchè la cosa la sapete meglio di me, per avere luce,pulizia ho dovuto prendere incarico di amministratrice in quanto nessun amministratore della zona ha accettato l'incarico, può anche darsi che i rumori si sentano per via delle costruzioni fatte all'ultimo piano che come ben sapete sono in mano ad avvocati, tribunali, periti.
Questa notte, il 2 agosto 2010 i rumori sono andati quasi sempre, mi sono svegliata con la testa che mi scoppiava,ho anche da dire una cosa quando è venuta l'arpa a fare la misura fonometrica puta caso rumori non ci sono stati quasi, mi hanno chiesto tutti:c'è l'arpa, appena andata via sono ricominciati, non penso e non dico niente, ma anche se solo io li sento, visto che il vostro perito fonometrico ha scritto una relazione che dice:inquinamento acustico grave, che non vengono fatti nel condomio, dunque sono da appurare e trovare, io non posso ,sono anche fisicamente impedita a fare simili verifiche,so solo che sto male , mi rabbia perchè ho lavorato una vita, non ho chiesto mai niente a nessuno e lo stato mi da un calcio nel culo, perchè li sento solo io,tengo anche a dire che da quando amministro il condomio ho anche apportato miglioramenti in un posto che ho trovato degradato,sia per pulizia che per altro,e questo l'ho fatto io,non voi.
Sperando in un vostro controllo delle ditte indicate dal vostro perito, e che la cosa si risolva nel modo migliore, certo che se la mia salute dovesse peggiorare causa rumori il responsabile di che doveva fare e non ha fatto pagherà penalmente, visto che è due anni che continuo a fare esposti e denucie a tutt, ossia comune, asl, arpa, carabinieri, manca l'onu e , insomma chiedo di aiutarmi,grazie anna maria quercia
Scritto da : anna | 03/08/2010

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
12 / 1000

Firme Recenti

anna querciaDa:
SaluteIn:
Destinatario petizione:
tutti

Sostenitori ufficiali della petizione:
noi

Tags

morire, petizione, piancogno, presidente, procura, rumori, salute, sindaco

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets