Sentendo parlare di cava Ranieri qualche terzignese risponde dicendo “che ci andava a giocare da piccolo”. In pochi sono consapevoli del disastro. In pochi sanno che la cava è stata adibita a discarica. Ma non una discarica simile alle tante abusive che non fanno più specie alla popolazione, bensì una porzione di cava che in un periodo di emergenza, dieci anni fa, venne adibita a sversatoio. Col tempo le guaine impermeabili che ricoprivano i rifiuti sono collassate, perché l’immondizia ha perso volume, e hanno iniziato a raccogliere le acque piovane trasformando la discarica in un vero e proprio lago di immondizia e percolato (un liquido inquinante che trae origine dalla decomposizione dei rifiuti). Il lago funge da triste punto di ristoro e da abbeveratoio per decine di specie di uccelli, tra cui una discreta varietà di migratori e mammiferi come i conigli selvatici. E’ un luogo che si presta purtroppo al bracconaggio (a giudicare dagli innumerevoli bossoli che si trovano a terra), e ci si chiede chi abbia il coraggio di nutrirsi di animali che vivono nel pattume. E’ una discarica nel bel mezzo del paese: se cava Sari si trova sulla sommità di Terzigno, cava Ranieri sta proprio in mezzo alle case, alle abitazioni. E’ una discarica che ha inquinato le falde acquifere già da tempo: doveva essere bonificata, ma si è trasformata in un lago enorme da cui affiorano sacchetti della spazzatura e rifiuti di ogni tipo. La cava si trova all’interno del territorio del Parco Nazionale del Vesuvio, tra le spettacolari colate laviche del Mauro (1764) e dei Caposecchi (1834), ed è Riserva MAB dell’Unesco per la Biodiversità (al suo interno cresce un lichene protetto, lo stereocaulon vesuvianum). Lo scempio è enorme anche in considerazione del fatto che, a poche decine di metri dal lago di immondizia, si trovano i resti di tre ville risalenti all'epoca romana, che versano in uno stato di totale abbandono e incuria, a libera disposizione di vandali e tombaroli. Pare che da quelle ville siano stati estratti tesori di inestimabile valore, che fanno il giro di tutto il mondo ma che proprio a Terzigno non trovano accoglienza. Eppure dalla vicina Pompei si potrebbero convogliare migliaia di turisti all’anno: andando a chiedere spiegazioni a soprintendenza e amministrazioni ci si perde solo in un mare di “perché”. Con un briciolo di buona volontà, cava Ranieri potrebbe divenire un percorso archeologico-naturalistico di rara bellezza mondiale, al quale si potrebbe annettere un piccolo museo sul modello dell’Antiquarium di Boscoreale. Se il lago di percolato venisse prosciugato, e i rifiuti sottostanti rimossi, si potrebbe creare un’oasi con dell’acqua pulita per gli animali e un ottimo luogo di riproduzione per quelle specie che una volta erano abbondanti (come il rospo smeraldino) ma che ora, in mezzo alla schifezza, non riescono più a riprodursi.

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
13 / 5000

Firme Recenti

  • 02 October 201313. Amelia Festa
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 201212. Saturniano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 201211. Enea Sinacore
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 201210. Carla Lozneanu
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 20129. Gervasio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 May 20128. Delia Capuzzo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 20127. Vittorio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 20126. Uberto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 20125. Sveva Maiellaro
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 20124. Egidio Braghin
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 20123. Delizia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 May 20122. Primo Gatto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 16 August 20111. croce

Francesco ServinoDa:
Verde e AmbienteIn:
Destinatario petizione:
Sindaco di Terzigno, Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, Provincia di Napoli, Regione Campania, Ministero dell'Ambiente

Sostenitori ufficiali della petizione:
Verdi per la Costituente Ecologista, Costituente Ecologista Terzigno

Tags

bonifica, cava, discarica, immondizia, lago, parco, ranieri, rifiuti, terzigno, vesuvio

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets