Raccolta di firme per difendere il Lavoro "... in tutte le sue forme e ed applicazioni ..." (art. 35 Cost.) sign now

Il Movimento in Difesa dei Lavoratori Autonomi chiede che siano affermati i seguenti principi generali riguardanti tutti i Lavoratori Dipendenti, Autonomi e Imprese che per tipo di organizzazione e/o per lopera prestata dal Titolare o dai Soci possono essere assimilate al Lavoro Autonomo:

1) PRESSIONE FISCALE COMPLESSIVA SUI REDDITI DI LAVORO NON SUPERIORE AL 20\%
la Repubblica italiana è fondata sul Lavoro; non distingue fra quello dipendente o autonomo, ma si basa sulloperosità delle Persone; non è giusto che il reddito prodotto col sudore della fronte sia fiscalmente tartassato quando invece, ad esempio, le rendite finanziarie godono di tassazioni fisse del 12,50\% e del 27\%, e talune speculazioni finanziarie sono addirittura detassate; i redditi di tutti Lavoratori debbono subire una tassazione contenuta, ragionevole e compatibile con le aspettative di guadagno delle Persone operose;

2) RIDUZIONE DELLALIQUOTA IVA AL 5\%
lIVA del 20\% incoraggia levasione perché il Consumatore subisce un incidenza troppo pesante sugli acquisti, specie su quelli più impegnativi, e favorisce la concorrenza sleale fra gli Operatori; unaliquota ragionevolmente bassa elimina di per sé linteresse ad evitare la fattura o la ricevuta fiscale o lo scontrino fiscale;

3) ABOLIZIONE DELLIRAP
non cè nulla di più ingiusto di un tributo che vada a gravare ulteriormente sul Lavoratore Autonomo tassandogli perfino i debiti e il costo dei Collaboratori; lIRAP scoraggia la crescita dimensionale delle attività e penalizza Chi non ha risorse finanziarie sufficienti e Chi ha alta incidenza di manodopera e quindi un elevata capacità di creare posti di lavoro;

4) DEDUCIBILITÀ DI TUTTE LE SPESE DOCUMENTATE
soltanto linteresse allottenimento del documento di spesa da parte del Cliente, combinato con la riduzione dellaliquota dellIVA, può costituire un utile strumento per combattere levasione; il criterio potrebbe essere anche introdotto gradualmente, ipotizzando un sistema in cui le spese deducibili documentate da fattura, ricevuta fiscale intestata e scontrino parlante vengono stabilite dopo la fine dellanno con sorteggio di almeno cinque categorie per ciascun codice di attività;

5) TREGUA FISCALE DAL 20 LUGLIO AL 10 SETTEMBRE E DAL 20 DICEMBRE AL 10 GENNAIO
il diritto alle ferie come quello al riposo settimanale è collegato col diritto alla salute; non è giusto che negli unici due periodi dellanno in cui si può staccare dal lavoro e dalle relative preoccupazioni scadono importanti adempimenti tributari come il versamento dellIVA e delle ritenute fiscali; i Consulenti contabili e fiscali restano inchiodati nei loro Studi quando avrebbero tutto il diritto di ritemprarsi;

6) ABOLIZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE E DI TUTTE LE PRESUNZIONI LEGALI
tutti gli strumenti di tipo statistico e comparativo basato su indici, studi, parametri, coefficienti, redditometri e simili debbono essere utilizzati solo per individuare i Contribuenti da sottoporre a controllo fiscale, ma non possono essere utilizzati per determinare direttamente il loro reddito o volume daffari, né per incoraggiare adeguamenti in dichiarazione annuale sotto velate minacce accertative; tutte le presunzioni legali che invertono lonere della prova e lo pongono in capo ai Contribuenti debbono essere abolite e deve essere il Fisco a dimostrare levasione e a determinarne lammontare; debbono essere inoltre eliminate tutte le norme antielusive che impediscono di utilizzare legalmente le varie opportunità offerte dallordinamento giuridico anche per conseguire legittimi e non fraudolenti risparmi fiscali;

7) REINTRODUZIONE DEL SEGRETO BANCARIO
lanagrafe dei rapporti bancari ed i poteri di indagine sui movimenti finanziari dei Contribuenti costituiscono una gravissima violazione della riservatezza di Ognuno, un inaccettabile rischio di intrusioni anche incontrollate ed una inammissibile violazione del diritto di disporre liberamente delle proprie risorse; essere chiamati a dare giustificazione dei singoli movimenti finanziari a distanza di anni, specie per importi di non rilevante ammontare, sotto minaccia di pesanti accertamenti in caso di non collaborazione è un incredibile sopruso ed consente al Fisco di ritassare e sanzionare ingiustamente anche ciò che è stato legalmente guadagnato e tassato; leventuale superamento del segreto bancario dovrebbe essere consentito semmai soltanto nei casi più gravi di sospetta evasione basata su gravi indizi;

8) DIVIETO DI NORME TRIBUTARIE RETROATTIVE
deve essere bandita dal nostro ordinamento giuridico con norme di rango costituzionale ogni possibilità di emanare con efficacia retroattiva norme nuove sfavorevoli per i Contribuenti perché ciò costituisce una vera e propria prepotenza di Stato; tutte le nuove norme tributarie e tutte le modifiche alle norme tributarie esistenti debbono decorrere dallanno successivo e comunque mai prima che siano decorsi almeno tre mesi dalla loro emanazione o attuazione; le interpretazioni ufficiali sfavorevoli per i Contribuenti non debbono interessare situazioni già dichiarate al Fisco;

9)POCHE NORME, CHIARE, SEMPLICI E COMPRENSIBILI PER TUTTI
il diritto tributario regola i rapporti fra lo Stato e i Cittadini e stabilisce quanto deve essere prelevato forzosamente dalle Loro tasche; le norme tributarie debbono essere perciò limitate nel numero, formulate in modo semplice, chiaro e comprensibile da tutti i Cittadini dotati di un grado di istruzione almeno normale; quando le norme sono troppe, complicate, equivoche e difficilmente comprensibili dagli stessi Consulenti i Cittadini diventano schiavi dellincontrollabile potere dellAutorità e rischiano onerosissime conseguenze senza volerlo e senza neanche saperlo; ogni Cittadino ha il diritto di scegliere se essere virtuoso o trasgressivo e per questo deve essere in grado di conoscere personalmente le regole che lo riguardano;

10) ELIMINAZIONE DELLE COMPLICAZIONI INUTILI
esistono troppe formalità e troppi adempimenti inutili, ripetitivi, impegnativi che costano tanto sia in impegno sia in danaro, che distolgono continuamente dalle ordinarie occupazioni e sottraggono tempo prezioso al lavoro senza offrire alcun beneficio o miglioramento neppure alla Collettività; nella testa di chi non conosce il lavoro ogni appesantimento burocratico nuovo funziona sempre bene, anche se Chi lo deve attuare deve poi affrontare incredibili complicazioni, costi onerosi e problemi spesso irrisolvibili; la semplificazione deve anche prevedere l'esonero dagli adempimenti della privacy e dellantiriciclaggio per tutte le attività soggette allobbligo del segreto, nonché per tutti gli altri Lavoratori a carico dei quali deve essere stabilito un generale dovere di riservatezza; lantiriciclaggio si persegue con i normali istituti sanzionatori già esistenti del concorso e del favoreggiamento, senza bisogno di rendere tutti gli Operatori dei delatori; deve essere inoltre restituito il diritto di poter utilizzare anche il danaro contante per i pagamenti a favore dei Lavoratori Autonomi entro il limite ordinario già stabilito dalle norme sullantiriciclaggio perché non tutti i Clienti hanno la carta di credito o il conto corrente, perché non si possono introdurre sciocchi impedimenti al diritto di riscuotere il compenso per il proprio lavoro e perché in uno Stato libero non può essere impedito luso della moneta corrente solo per alcuni Lavoratori.

Queste, in estrema sintesi, sono le richieste essenziali che il Movimento in Difesa dei Lavoratori Autonomi intende sottoporre al Presidente della Repubblica, al Presidente della Camera dei Deputati, al Presidente del Senato, al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro dell'Economia e delle Finanze per ristabilire un giusto rapporto fra le Istituzioni e le Persone operose che vivono del loro Lavoro ed alle quali bisogna garantire il piacere di lavorare.

Sign The Petition

OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal reached !
650 / 100

Latest Signatures

  • 25 December 2015650. Omar E
    I support this petition
  • 21 December 2015649. Giancarlo P
    I support this petition
  • 19 December 2015648. Elisabetta C
    I support this petition
  • 19 December 2015647. Dirodi A
    I support this petition
  • 03 December 2015646. Marcello Des
    I support this petition
  • 28 November 2015645. Rossetti F
    I support this petition
  • 13 November 2015644. Laura M
    I support this petition
  • 11 November 2015643. Fulvio V
    I support this petition
  • 06 November 2015642. Fabio P
    I support this petition
  • 02 November 2015641. Luca Cuevas
    I support this petition
  • 01 November 2015640. Valeria M
    I support this petition
  • 28 October 2015639. Fabiani A
    I support this petition
  • 15 October 2015638. Pierluigi S
    I support this petition
  • 11 October 2015637. Giuseppe A
    I support this petition
  • 08 October 2015636. Carello M
    I support this petition
  • 06 October 2015635. Francesco A
    I support this petition
  • 04 October 2015634. Gerry M
    I support this petition
  • 02 October 2015633. Isabella A
    I support this petition
  • 30 September 2015632. Fabrizio R
    I support this petition
  • 26 September 2015631. Luca P
    I support this petition
  • 25 September 2015630. Bagaglia S
    I support this petition
  • 23 September 2015629. Oriana F
    I support this petition
  • 22 September 2015628. Cristiana C
    I support this petition
  • 21 September 2015627. Riccardo R
    I support this petition
  • 20 September 2015626. Mirco O
    I support this petition
  • 18 September 2015625. Rilli R
    I support this petition
  • 09 September 2015624. Gubinelli Dottd
    I support this petition

browse all the signatures

Marcia EdwardsBy:
FoodIn:
Petition target:
al Presidente della Repubblica, al Presidente della Camera dei Deputati, al Presidente del Senato, al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro dell'Economia e delle Finanze

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets