Petizione Decreto Ministeriale Spettacolo Regolamento Prosa sign now

La bozza di Decreto Ministeriale riguardante il nuovo regolamento per la Prosa all'Art. 3 comma 3 contiene le seguenti disposizioni:
a) per i teatri stabili(...)Per l'attivita' di ospitalita' si considerano i compensi corrisposti agli organismi teatrali ospitati,operanti esclusivamente nei settori di cui al presente decreto (ndr. teatro, commedia musicale e operetta) nei limiti dei costi concernenti gli oneri previdenziali ed assistenziali...
d) per gli organismi di promozione e formazione del pubblico, quelli concernenti gli organismi teatrali ospitati nel settore prosa con riferimento ai compensi corrisposti,...>
In altri termini, dal momento dell'entrata in vigore del Decreto stesso nessun teatro stabile o circuito italiano potra' piu' programmare qualcosa che non sia prosa senza creare i concreti presupposti per una decurtazione del proprio contributo statale. A differenza degli anni passati, infatti, non vengono piu' presi in considerazione, ai fini della determinazione della base quantitativa del contributo, i costi di ospitalita' delle compagnie che non rientrano nella categoria della prosa sovvenzionata. Fra pochi mesi insomma sui palcoscenici dei nostri teatri sara' molto difficile, se non del tutto impossibile, incontrare spettacoli musicali, di danza, italiani e stranieri o di qualsiasi altro genere dello spettacolo che non sia la prosa sovvenzionata.
Al di la' delle competenze, degli interessi e dei ruoli professionali che ciascuno di noi riveste riteniamo questo l'esatto contrario di quanto auspicabile. Oggi infatti quello dello spettacolo e' un panorama complesso e estremamente fluido che le categorie tradizionali di danza, musica e prosa
non sono piu' in grado di descrivere adeguatamente.
L'unico effetto certo di una disposizione protezionistica di questo tipo e' quello di escludere dal mercato dello spettacolo dal vivo e dai principali palcoscenici italiani tutto ciĆ² che non sono le realta' di prosa meno inclini all'innovazione, con il solo risultato di salvaguardare i privilegi di
queste ultime e impedire ogni forma di costruttivo confronto fra le diverse discipline dello spettacolo, contraddicendo in questo modo lo stesso Art.2 comma 3 punto f) dello stesso Decreto dove la promozione dell'interdisciplinarita' viene espressamente menzionata fra le finalita' che il Ministero intende perseguire.
Chiediamo quindi il Suo autorevole intervento affinche' dal prossimo Regolamento della Prosa sia possibile per le direzioni artristiche, in particolare per quelle che piu' si dedicano al contemporaneo, poter programmare in piena liberta' aprendo ai generi e alle esperienze artistiche piu' interessanti nell'interesse della proposta artistica verso i cittadini e i territori.

Sign The Petition

OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
0 / 1000

Latest Signatures

No one has signed this petition yet

Nathan WeaverBy:
Politics and GovernmentIn:
Petition target:
Ministro per i Beni e le Attivita' Culturali Francesco Rutelli

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets