ANNA POLITKOVSCAJA

DEDICHIAMO UNA STRADA DELLA CITTA' DI FERRARA PER ANNA POLITKOVSCAJA

FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA FIRMA
SIGNATURE SIGNATURE SIGNATURE SIGNATURE SIGNATURE

Anna Politkovskaja nasce a New York il 30 agosto 1958, da due diplomatici ONU sovietici di nazionalitа ucraina. Studia giornalismo all'Universitа di Mosca, dove si laurea nel 1980 con una tesi sulla poetessa Marina Tsvetaeva.


Dal 1982 al 1993 lavora presso il giornale Izvestia. Passa in seguito alla Novaja Gazeta e nel 1998 si reca per la prima volta in Cecenia per intervistare Aslan Mashkadov, all'epoca neo-eletto presidente. Collabora con radio e televisioni libere e pubblica articoli fortemente critici sul governo guidato da Vladimir Putin e sulla conduzione della guerra in Cecenia, Daghestan ed Inguscezia, ricevendo per questo numerose denunce e minacce di morte.


Nel 2001 vince il Global Award di Amnesty International per il giornalismo in difesa dei diritti umani ma и costretta a fuggire a Vienna in seguito a ripetute minacce ricevute da Sergei Lapin, un ufficiale dell'OMON (la polizia dipendente direttamente dal ministero degli Interni russo con emanazioni nelle varie repubbliche della federazione) da lei accusato di crimini contro la popolazione civile in Cecenia. Lapin viene arrestato per un breve periodo e poi rilasciato nel 2002. Il processo riprende nel 2003 per concludersi nel 2005 dopo numerose interruzioni con una condanna per l'ex-poliziotto per abusi e maltrattamenti aggravati su un civile ceceno e per falsificazione di documenti.


La Politkovskaja intensifica i suoi viaggi in Cecenia per documentare gli abusi commessi dallesercito russo sulla popolazione civile, le violenze dei miliziani ceceni, le connivenze dei politici ceceni filorussi e per denunciare il silenzio della comunitа internazionale. Con la collaborazione degli operatori locali dellassociazione Memorial e Amnesty International sostiene le famiglie delle vittime civili, visita ospedali e campi profughi, intervista militari russi e civili ceceni.
Nellottobre 2002 accetta il ruolo di negoziatrice durante l'assedio del teatro Dubrovka di Mosca.

Nel 2003 vince il premio dell'Osce per il giornalismo e la democrazia
e pubblica A Small Corner of Hell: Dispatches from Chechnya (tradotto in italia con il titolo Cecenia. Il disonore russo) in cui continua la sua denuncia dela guerra brutale in corso in Cecenia, in cui migliaia di civili sono torturati, rapiti o uccisi dalle autoritа federali russe o dalle forze cecene. Per la stesura del libro, la Politkovskaja si и avvalsa delle testimonianze di militari russi e della protezione di alcuni ufficiali durante i mesi piщ duri della guerra.
Nel settembre 2004, mentre si sta recando a Beslan per trattare la liberazione degli ostaggi della scuola numero 1, viene improvvisamente colpita da un malore e perde conoscenza. L'aereo sul quale viaggia и costretto rientrare a Mosca per permettere un suo immediato ricovero. Si suppone un tentativo di avvelenamento, ma la dinamica dell'accaduto non verrа mai chiarita del tutto.

Il 7 ottobre 2006 viene assassinata nell'ascensore di casa sua a Mosca.


Bibliografia
I libri di Anna Politkovskaja non sono mai stai pubblicati in Russia, e le edizioni originali sono in inglese.

Edizioni italiane:
Cecenia. Il disonore russo, Fandango, Roma, 2003
La Russia di Putin, Adelphi, Milano, 2005

Proibito parlare: Cecenia, Beslan, teatro Dubrovka: le veritа scomode della Russia di Putin, Mondadori, Milano, 2007
Diario russo 2003-2005, Adelphi, Milano, 2007

Un piccolo angolo d'inferno, Rizzoli, 2008


Edizioni originali:
Russia under Putin, The Harvill Press, London, 2001
A Dirty War: A Russian reporter in Chechnya, The Harvill Press, London, 2001
A Small Corner of Hell: Dispatches from Chechnya, University of Chicago Press, Chicago, 2003
Putin's Russia, The Harvill Press, London, 2004
A Russian Diary: A Journalist's Final Account of Life, Corruption, and Death in Putin's Russia, Random House, 2007





Riconoscimenti e premi

2001: Premio dell'Unione dei Giornalisti Russi
2001: Global Award for Human Rights Journalism (Amnesty International)
2002: Freedom to Write Award (PEN American Center)
2002: Courage in Journalism Award (International Women's Media Foundation)
2003: Lettre Ulysses Award
2003: Medaglia Hermann Kesten
2004: Premio Olof Palme (assieme a Lyudmila Alekseeva e Sergei Kovalev)
2005: Premio per la Libertа ed il Futuro dei Media (Media City Leipzig)
2006: International Journalism Award
2007: Premio Internazionale Tiziano Terzani

2007: Premio Mondiale per la libertа di stampa UNESCO/Guillermo Cano (pdf file)
2007: Premio Ilaria Alpi per la libertа di stampa


info.tratte da: http://www.associazionepolitkovskaja.eu/sito/index.php

petizione organizzata dai GRILLI ESTENSI DI FERRARA

petition by GRILLI ESTENSI FERRARA






Sign The Petition

OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
50 / 100

Latest Signatures

  • 23 November 201550. Laura M
    I support this petition
  • 25 October 201549. Lpausini Lowe
    I support this petition
  • 17 August 201548. Valeria F
    I support this petition
  • 08 August 201547. Fernanda A
    I support this petition
  • 18 July 201546. Claudio G
    I support this petition
  • 23 March 201545. Cristina M
    I support this petition
  • 19 March 201544. Marcella R
    libera informazione in libero stato
  • 22 December 201443. Giacomo T
    tutti per Anna
  • 23 October 201442. Eugenio A
    I support this petition
  • 06 April 201441. Donata S
    I support this petition
  • 23 March 201440. Davide S
    I support this petition
  • 26 February 201439. Alessandra Foster
    В
  • 01 February 201438. Cristina L
    I support this petition
  • 17 December 201337. Guidetti S
    I support this petition
  • 14 October 201336. Francesco F
    В
  • 14 February 201335. Massimiliano F
    Intitoliamo una strada di Ferrara ad Anna Politkovskaja
  • 21 November 201234. Carolina C
    I support this petition
  • 22 May 201233. Mario P
    I support this petition
  • 04 April 201232. Stella M
    I support this petition
  • 02 April 201231. Nicola Haas
    I support this petition
  • 27 March 201130. Francesco S
    I support this petition
  • 13 December 201029. Eleonora C
    I support this petition
  • 06 July 201028. Valeria B
    I support this petition
  • 25 November 200927. Giovanni F
    I support this petition
  • 22 October 200926. Ilaria G
    I support this petition
  • 04 May 200925. Laura G
    I support this petition
  • 11 November 200824. Silvia Richards
    I support this petition

browse all the signatures

Juan WillisBy:
Technology and the InternetIn:
Petition target:
WORLD

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets